MI INTRODUCO

img_9910.jpg

Caparrini di cognome, Capaerrante di fatto.

Animo irrequieto, innamorata del bello, rassegnata al naif, sostenitrice del caos.

Questa storia ha inizio un pomeriggio primaverile di qualche anno fa. Ero seduta bella comoda alla mia bella scrivania, del mio bell’ufficio milanese, a scrivere una bell’e-mail quando un pensiero si fece spazio nella mia mente, così… BAM! Lucido, improvviso, oserei dire… necessario: tornare a casa, in Toscana, a piedi.

E così ho fatto: senza nessuna logica e tanto meno preparazione ho messo un piede davanti all’altro per circa 300 km e lemme lemme, solitaria ma mai sola, ho iniziato quel cammino che, sì, ha cambiato un po’ tutta la mia vita.

Ed eccomi qui. Fuori dagli uffici e dentro l’aria aperta.

Con un paio di scarpe nuove e tante idee per la Capa.