tra eremi, ghiacciaie e mulini

eremo della sambuca

Penso sia normale che ogni volta andiate a Livorno il vostro sguardo si rivolga verso il mare. Sappiate però che dalla parte diametralmente opposta esistono delle colline immerse nel verde e nel silenzio, dove gli occhi si fanno più grandi per lo stupore della natura circostante e le orecchie più attente per cogliere ogni sfumatura di ciò che improvvisamente riescono a sentire fuori e, soprattutto, dentro di loro.

Non è un caso che in un posto intriso di misticismo come questo, agli albori dell’anno 1000 fu costruito un eremo in un angolo, credetemi, rubato dal paradiso.

E sarà proprio qui che ci condurranno i nostri passi, dopo aver risalito il torrente Ugolone: all’‘Eremo della Sambuca.



QUANDO: 

DIFFICOLTA’: facile per soggetti che non presentano difficoltà fisiche.

LUNGHEZZA: percorso ad anello di circa 7 km.

DISLIVELLO: 350 metri c.ca.

EQUIPAGGIAMENTO: è OBBLIGATORIO l’utilizzo di scarponcini da trekking (meglio se alti). Chi si presenterà con calzature inadeguate non sarà ammesso all’escursione. Portare anche acqua e pranzo a sacco. Consigliato l’utilizzo di bastoncini.

Tutte le informazioni precise e il regolamento sarà fornito al momento della prenotazione.

AIGAE_LOGO_GUIDA_ASSOCIATA_versione_B_fondi_scuri.png

 CONTATTI DIRETTI

Iter Mentis

Tavola disegno 1

info@itermentis.it

Tavola disegno 1

+39 328 1289087