radiCanti

Un progetto suggerito dal Mare, nato a Milano, sbocciato in Toscana

Era una piovosa pausa pranzo dell’inverno 2018 quando Silvia e Camilla si trovarono in una mensa di Milano per parlare di progetti futuri.

Si conoscevano sì, ma non molto. Diciamo che si stavano annusando e che entrambe avevano in mente di lasciare la città per migrare in Toscana.

Gli accordi furono presi: nell’estate avrebbero provato a ideare dei percorsi a piedi in natura accompagnati da un concerti di canti popolari, passione e mestiere che le accomuna, grazie anche alle Voci di mezzo, associazione di cui fanno parte. Erano le basi dei fortunati aperitrekking, grazie ai quali hanno iniziato a intonarsi insieme.

Canti al tramonto

Da lì, proprio dal mare intendo, sono nati seminari residenziali, diversi corsi di canto popolare (a Vicopisano, Montescudaio, Lucca, Firenze)… e un‘attività concertistica. Base di partenza, va da sé, il mare.

Due voci sole però non bastavano… ci voleva qualcosa che desse corpo e profondità ai loro racconti cantati, che mettesse in rilevo in maniera inedita i tanti strati di cui il canto popolare è fatto: ecco quindi l’arrivo di Michele e dei suoi strumenti vibranti e poetici.

radiCanti a Marsiglia

radiCanti è comunque un progetto musicale ‘liquido’ che vede il coinvolgimento, a seconda dell’occorrenza, di incursioni estemporanee di altri musicisti o di collaborazioni con altre realtà vive della musica popolare.


radiCanti da:
Radici
 da (ri)scoprire e nutrire per sostenerci, anche in movimento. Due dimensioni: la ricerca in profondità (dimensione verticale) e la trasmissione (dimensione orizzontale) del canto di tradizione orale per creare una rete sonora sempre più fitta e capace di sostenerci nel nostro radicamento viaggiante.
Canti: canti e storie della tradizione orale. Canti radi, un po’ nudi, che si rivestono delle storie attraverso il tempo.


radiCanti sono:
Silvia Rusignuolo
e Camilla Caparrini, voci |Michele Lovito, percussioni


PROSSIMI CONCERTI 2019

20 APRILE – UN PARTIGIANO VORREI SPOSAR – lavoro e resistenza per voci e percussioni | Circolo Arci di Brusciana (FI)

26 APRILE – LA RESISTENZA CANTATA | Sala del Poggiarello, Montescudaio (PI)

10 MAGGIO – CANTO PER MARE | Birroteca Bibere, Montescudaio (PI)

11 MAGGIO – CONCERTO ESCURSIONISTICO | Villa  Bosniaski  e l’Eremo della Spelonca


SEMINARI

dal 26 al 29 giugno – D’ALTRO CANTO, Radici che viaggiano (1) | Podere Croci, Chianni (PI)

dal 21 al 25 agosto .- D’ALTRO CANTO, Radici che viaggiano (2) | Cavandone (VB)

dal 20 al 22 settembre – D’ALTRO CANTO, Radici che viaggiano (3) | Agriturismo Le Serre, Riparbella (PI)


CORSI IN CORSO

Vo’ cantar di core – ogni lunedì al Circolo L’Ortaccio di Vicopisano (PI)

Vo’ cantar di core – ogni giovedì alla Sala del Poggiarello di Montescudaio (PI)

inCANTIere – l’officina del canto popolare – ogni lunedì al Circolo Arci Corvetto di Milano


CONCERTI PASSATI

13 APRILE – CONCERTO ESCURSIONISTICO ALL’EREMO DELLA SAMBUCA Concerto in natura, per la natura | Eremo della Sambuca, Collesalvetti (LI)

7 APRILE –  A PIEDI LA TERRA E’ DIVINA – con canti di primavera, rinascita, speranza (Formazione voci e fisarmonica)| Festa Dèi Camminanti Vicopisano (PI)

15 MARZO 2019 – FIMMINE FIMMINE @L’Ortaccio | Vicopisano (PI)

01 MARZO 2019 – M’ILLUMINO DI MENO @Viareggio (LU)

17 FEBBRAIO 2019 – CANTO PER MARE House Concert | Marsiglia (Francia)

16 FEBBRAIO 2019 – CANTO PER MARE @L’Ostau | Marsiglia (Francia)

14 FEBBRAIO 2019 – CANTO PER (A)MARE @L’Ortaccio | Vicopisono (PI)


SEMINARI PASSATI

16 FEBBRAIO 2019 – CANTO PER MARE @L’Ostau | Marsiglia (Francia)

10 novembre 2018 – SPECCHI D’ACQUA per il ciclo “A piena voce”| Circolo Agorà, Pisa

dal 28 al 30 settembre 2018 – CANTO PER MARE | Agriturismo Le Serre, Riparbella (PI)

dal 10 al 13 luglio 2018- D’ALTRO CANTO, Radici che viaggiano | Podere Croci, Chianni (PI )


IL CONCERTO “CANTO PER MARE”

Canti di lavoro, di partenza, di nostalgia, di desidero. Il mare come simbolo dell’ignoto o come strumento d’iniziazione, come ambiente di lavoro e fatica, come confine rischioso, avventuroso o invalicabile. Dalle raccoglitrici di alghe bretoni, ai pescatori salentini, dai prigionieri occitani costretti a remare in galeoni, all’avventura di scoprirsi donna e mettersi a navigare verso le prime esperienze, i primi amori.
Storie che provengono da tutta Italia (con qualche incursione nella vicina Francia) che nascono in epoche indefinite, ma che sono giunte fino ad oggi attraverso la tradizione orale percorrendo strade, incroci e intrecci impossibili da ricostruire, ma grazie ai quali acquistano ancor più fascino e poesia.
Unico accompagnamento alle voci saranno le percussioni: tamborre, bendir, cajon ma anche molle, barattoli, chiavi…


 CONTATTI DIRETTI

Tavola disegno 1

cantiradicanti@gmail.com

Tavola disegno 1

333 4014171